Domenica 28 Settembre 2014 ore 17:30 ADRIA

Il Programma:

CORO ADUNATA

NR. TITOLO NOTE ARMONIZZATORE
1 La penna dell’alpino Canto degli alpini Luigi Pigarelli
2 Entorno al foch canto d’autore, trentino – di Mansueto Pedrotti Arturo Benedetti Michelangeli
3 Bombardano Cortina Canto degli alpini Luigi Pigarelli
4 Marinaresca Tradizionale triestina Premuda – Carniel – arm. Lamberto Pietropoli
5 Sul ponte di Bassano Tradizionale veneta Bruno Cargnel
6 La mia bela la mi aspeta Tradizionale lombarda – Valcamonica Arturo Benedetti Michelangeli
7 Al reggimento Canto degli alpini Coro Monte Cauriol

CORO SOLDANELLA

Monte Grappa   arm. M.Crestani
Montagne addio   di G.Bregani
A mezzanotte in punto   arm. M.Crestani
La pastora   arm. L.Pigarelli
E col cifolo del vapore   arm.L.Pigarelli
Polesine   di Liberovici-Vacchi
Benia Calastoria   di Bepi De Marzi

La storia:

Gli alpini sono stati fondati nel 1872 come truppe di montagna per la difesa dei confini alpini dell’Italia.

Il Coro Alpino Adunata nasce alla fine del 2000 per iniziativa di alcuni amici bellunesi, alpini in servizio ed in congedo, che ogni anno partecipavano all’Adunata Nazionale e trovavano piacere nell’eseguire, a braccio, alcuni canti caratteristici legati a quell’occasione. L’idea della costituzione scaturisce dal desiderio di apprendere, essenzialmente per mero piacere dei cantori stessi ma all’occorrenza per proporlo anche al pubblico, un repertorio di canti tradizionali degli Alpini e popolari della montagna. Attulamente è diretto dal Maestro Bruno Cargnel.

L’Associazione Italiana contro le Leucemie-linfomi e Mieloma, nata nel 1969, si focalizza sull’assistenza ai malati intraprendendo progetti in diversi ambiti: ricerca scientifica, assistenza sanitaria e formazione del personale .

Il Coro “Soldanella” é sorto ufficialmente nel 1954 per iniziativa di un gruppo di giovani adriesi amanti dello “stare insieme” e dell’ambiente montano. È proprio questo amore per la montagna che porta alla scelta del delicato fiore delle nostre Alpi quale motivo ispiratore del nome del coro, nello stemma del quale la “soldanella alpina” compare accanto all’anfora etrusca, da sempre assunta a simbolo della città bassopolesana così illustre per i suoi trascorsi in epoca greca, etrusca, romana e per le sue vivaci tradizioni culturali, in particolare musicali.
Il Corso Soldanella è attualmente diretto dal Maestro Cristiano Roccato, mentre il presentatore ufficiale del coro è Daniele Lucchiari.

Per conoscere meglio la storia del Coro Soldanella visita la mostra del 60° anniversario dal 18 al 24 Ottobre nella prestigiosa Sala Cordella di ADRIA.

CONCERTO Domenica 28 Settembre 2014 ore 17:30